Steyr

La città romantica millenaria

STORIA DELLA CITTà DI STEYR

Alla confluenza tra Enns e Steyr, intorno al 980, fu eretto dagi Otakar, margravi e più tardi duchi della Stiria, lo "Stirapurhc", l'odierno castello di Lamberg. Al di sotto dello "Stirapurhc" e della chiesa parrocchiale, sorse in seguito il centro cittadino. Nel periodo gotico, fu costruita gran parte delle case della città vecchia, "modernizate" in seguito nel periodo rinascimentale, barocco e rococò.

La città doveva la sua riccezza soprattutto al commercio del ferro e nel 1287 fu confermato un primo diritto civico. Il terribile incendio del 1727 distrusse gran parte della città vecchia, noché i sobborghi di Ennsdorf e Steyrdorf.

Dopo guerre, pestilenze e la scarsa situazione economica legata al crollo dell'artigianato, nel 1831 nacque Josef Werndl, che divenne noto negli annali della storia della città come "Salvatore di Steyr". Werndl subentrò nell'azienda paterna, ne fece un impianto moderno, costruì il fucile a retrocarica e, con la sua produzione in serie, fece di Steyr "la fabbrica d'armi d'Europa". A Josef Werndl si deve anche la prima strada ad illuminazione elettrica per energia idraulica nel 1884.

Josef Werndl morì nel 1889 e la fabbrica "Steyr-Daimler-Puch-Werke" si basa sulla sua moderna fondazione. Durante la prima e la seconda guerra mondiale, questa era orientata alla produzione di armi. Tra le due guerre furono prodotte anche automobili. Gli attacchi aerei del 1944 distrussero gran parte degli impianti, che, dopo la guerra, furono completatmente ricostruiti, modernizzati ed ampliati. Con una mano d'opera di 10.000 persone, furono prodotti trattori, camion, cuscinetti a sfere e, a continuazione della tradizione, armi sportive a da caccia.

Steyr, una città, che fino 1955 è stata località di confine tra la zona di occupazione americana e quella sovietica, da allora si è estesa con i quartieri Tabor, Ennsleite e Resthof, ed oggi ha raggiunto una popolazione di circa 39.000 abitanti.

Oggi, Steyr è un prototipo dell'unione riuscita tra la storica città vecchia e la moderna zona economica e rappresenta una delle città più interessanti dell'Austria.